ACCEDI CON FACEBOOK
ACCEDI CON GOOGLE
oppure
Non hai un account? Registrati

Questo contenuto è riservato ai soli soci

Non hai un account?
Iscriviti per 12 mesi per accedere a tutti i contenuti del sito
NEWS

Il manifesto IIA 2020/2021

01/04/2020


I 13 PUNTI DELLA NOSTRA AGENDA 2020/2021




AREA Mercato


1.Creazione di III “InsurTech Innovation Index”, report semestrale che misuri investimenti italiani in:

    1. InsurTech startup e PMI innovative
    2. Sviluppo digitale di compagnie
    3. Sviluppo digitale di Intermediari
    4. Sviluppo digitale di fornitori

A cura dell’IIA in partnership con Politecnico di Milano ed Associazioni di categoria (ANIA - AIBA) l’InsurTech investment index verrà costruito in base alle informazioni raccolte da un panel di oltre 200 soggetti ed assicurandosi di separare investimenti in “Innovazione & Change” da spese in “Adeguamento e Run”. Indicatore dovrà misurare la quantità, la qualità e la resilienza degli investimenti in Insurtech. L’index sarà disponibile in formato sintetico a tutto il mercato e sarà consultabile, in modalità dettagliata, da parte dei soci in un’area riservata del sito.

2.Definizione del decalogo di linee Guida customer experience & InsurTech User Journey, basate su best practices nazionale ed internazionali e definite con team di esperti. Creazione di un “sigillo IIA” che contraddistingue società che hanno adottato linee guida IIA.

3.Organizzazione 2.0, nuovi Modelli Operativi e Nuovo Customer Sentiment

Creazione di un report annuale sul nuovo modello organizzativo 2.0 delle Compagnie Assicurative e della Filiera di Intermediazione prospettico alla luce di un graduale rinnovamento dell’offerta, di nuove strategie distributive, di nuove esigenze operative e di un consumatore digitale che avanza.  

Creazione di un report orientativo finalizzato a mappare come cambia il customer sentiment, le esigenze e le priorità del nuovo consumatore assicurativo nel dopo Covid19.

4.Favorire l’interscambio con ecosistemi terzi Italiani e Stranieri al fine di agevolare il trasferimento di Informazioni e creare modelli di sviluppo comuni

Definire Alleanze e coordinamento con terze parti nazionali (Enti, Istituzioni, Associazioni terze) al fine di condividere linee programmatiche, risorse e modelli di collaborazione finalizzati all’obiettivo comune dello sviluppo delle tecnologie e della digitalizzazione del sistema paese e della filiera assicurativa in particolare.

Creazione di una serie di collaborazione con Associazioni, Enti ed Opinion Leaders Insurtech internazionali al fine di favorire l’accesso ad informazioni su ecosistemi Insurtech Pan-Europei e Globali, al fine di Knowledge Sharing ma anche di creazione di partnership tecnico-operativo, nonché confronti normativi.

 

AREA Offerta e Distribuzione

5.Promozione di InsurTech action plan (controparte IVASS)

i) Aprire un tavolo di confronto con IVASS affinché comunichi al mercato, nell’interesse del consumatore digitale, l’opportunità di creare offerta più flessibile, personalizzata e data driven (Microinsurance, IOT based, etc) e basata su On-Boarding Digitale e su Pagamenti a distanza e/o ricorrenti che favorisca lo snellimento e la digitalizzazione dei processi di acquisto, di assistenza, loss adjusting e operations.

ii) Promuovere la creazione di cross industries Sandbox finalizzate alla sperimentazione di offerte per consumatore digitale assicurativo, che coinvolgano diversi attori vecchi e nuovi della Filiera.

iii) Partecipare al tavolo di lavoro Intergovernativo Fintech in rappresentanza della filiera InsurTech.

iv) Estendere dibattito a soggetti associativi rappresentativi delle varie componenti dell’Intermediazione Assicurativa, inclusi Intermediari Agenti e Intermediari di Piccole Dimensioni.

v) Favorire un ampio coordinamento con la Repubblica Digitale, l’iniziativa nazionale promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri con l’obiettivo di combattere il divario culturale digitale, per sostenere la massima inclusione digitale e favorire l’educazione sulle tecnologie del futuro, accompagnando il processo di trasformazione digitale del Paese.

vi) Includere nel dibattito il contributo del Garante della Privacy.

6.Promozione e coordinamento di InsurTech Vertical Workshop

IIA si impegna a coordinare vertical workshop tecnologici semestrali all'interno dell'associazione che vedano gli associati organizzarsi in gruppi di lavoro con lo scopo di individuare per ciascun verticale best practice tecnologiche presenti sul mercato internazionale e potenziali applicazioni delle stesse al mercato interno.

I vertical dovranno produrre un breve report WhitePaper che verrà presentato all'InsurTech Summit Event. I migliori lavori saranno anche premiati nell'ambito degli InsurTech awards. Alcune proposte: Real Estate, Mobility, MedTech &  HealthTech, Waste treatment, SMEs, Trasporti commerciali, Digital Vita e Protection, Climate change, Loss adjusting, Start-up, UX applicata all'InsurTech, Cyber security.

7.Open Insurance e definizione di una IDG - InsurTech Digital Guideline

Sviluppare una vista cross-industries in termini di dialogo con altri settori che si affacciano alla distribuzione assicurativa, per agevolare la distribuzione digitale di prodotti assicurativi superando barriere normative, proponendo nuovi standard e ampliando i perimetri normativi. Promuovere l'adozione - tra gli associati ed IVASS - di criteri comuni per il consolidamento di un modello di Open Insurance che metta in condizione il mercato assicurativo di adeguarsi agli standard già implementati nel fintech dalla PSD2:
i) pubblicare API minime e coerenti da parte di tutti gli stakeholder;

ii) dare facoltà all’utente e a terze parti di interazione con le stesse;

iii) pubblicare/creare sandbox da parte degli stakeholders;

iv) adottare formati di dati standard e condivisi.

Maggiore interoperabilità fra Fonti di Informazioni e Database rilevanti al fine di accelerare creazione di soluzioni di valore per consumatore: Come esempio – significativo ma non esaustivo – il completamento preventivatore IVASS ed il suo accesso in forma di web service a tutto il comparto innovativo.

 

Area Tecnologia e Competenze

 
8.
Utilizzo della SPID per identificazione utenti

Nell’ambito della gestione univoca dell’Identità dell’utente nei processi di autentificazione digitale, promuovere tra gli associati e il ministero dell'innovazione tecnologica alcuni standard predefiniti per la gestione dell’Identità Digitale, come  l’adozione della SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e dunque del suo protocollo di autenticazione per l’onboarding utenti da parte di tutti gli associati e promozione di tale protocollo verso clienti e partner.

9.Facilitazione delle scelte tecnologiche e promozione accesso alle tecnologie digitali

Costituzione di una repository di contenuti tecnologici (rassegna stampa, articoli tecnici e review software) a disposizione degli associati che possa accelerarne il processo di educazione, ricerca e selezione. Valorizzazione degli sforzi finora profusi da vari soggetti di cooptazione tecnologici e di collaboratività fra soggetti Tech & Sw enabler. Valutazione della Blockchain per miglioramento del valore al cliente: microcredito per dilazione polizze, IDD. Aggregazione risultati di sperimentazioni tecnologiche e/o innovazioni misurabili in atto a livello globale e di evidenza disponibile.

 
10.Formazione, riconversione forza lavoro e scouting talenti

Condividere metriche, KPIs e Case Histories quantitativi su nuova offerta digitale. Realizzare workshop per executives quadri ed impiegati della filiera assicurativa sul tema digitale. Chiudere accordi con school of coding, enti di formazione digitale, per mettere a disposizione degli associati strumenti per affrontare la sfida della riconversione al digitale della forza lavoro e della selezione di nuovi talenti digitali.

Creare un ecosistema editoriale e di Informazioni che faciliti non solo l’accesso ad contenuti e supporti formativi per ogni singolo socio ma che incentivi la contaminazione di competenze, ruoli e linguaggi, anche cross industries.

Organizzazione Insurtech Summit: evento annuale di riferimento per la comunità Insurtech.

 

AREA Normativa ed Istituzionale

 11.Semplificazione del sistema delle firme elettroniche/digitali nei rami danni

Valutare forme di firma elettronica più snelle rispetto a quelle attualmente previste dal Regolamento Ivass n. 40/18 per i prodotti danni (lasciando le forme più stringenti per i prodotti vita) e promuoverne l’analisi. Valutare in tal senso uno spazio per modalità di adesione point & click o similari.

 
12. Raccordo tra i profili in tema di identità e riconoscimento (SPID) e della PSD2 in campo assicurativo con l’applicazione della “Home Insurance” per le Compagnie ai sensi del Regolamento Ivass n. 41/18. Esplorare il coordinamento e l’attuazione della Home Insurance in capo alle compagnie con i siti e le aree riservate dei distributori/intermediari.


13. Promozione della creazione di InsurTech Act con Ministero dell’Innovazione, CDP ed altre Istituzioni di riferimento, per accelerare gli investimenti nel settore InsurTech, che preveda:

    1. Creazione di ulteriori vantaggi fiscali per credito d’imposta per Compagnie e Intermediari che investono in soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione, in formazione e creazione competenze InsurTech ed in educazione del consumatore.
    2. Accesso al credito agevolato di Start up innovative e Intermediari per sviluppare assets Insurtech.
    3. Difesa degli interessi della categoria Insurtech nell’ambito di decreti di stimolo dell’economia, prospettici post Covid19.
    4. Creazione di fondo dedicato da investire in start up innovative o PMI Innovative Insurtech.
    5. Partecipare alla discussioni sul supporto alla Crisi Economica Covid19, a partire dai Decreti Cura Italia e Liquidità, al fine di proteggere la categoria Insurtech dagli effetti della crisi Economica.

Italian Insurtech Association