ACCEDI CON FACEBOOK
ACCEDI CON GOOGLE
oppure
Non hai un account? Registrati

Questo contenuto è riservato ai soli soci

Non hai un account?
Iscriviti per 12 mesi per accedere a tutti i contenuti del sito

White Papers

Chapter 2: L'offerta e la Distribuzione

Il nuovo consumatore digitale non è soddisfatto dell’offerta assicurativa attuale: dobbiamo seguire la sua chiara propensione alla sottoscrizione di prodotti di protezione innovativi e personalizzati.

La diffusione delle assicurazioni digitali è però ancora ridotta (1/2% della raccolta premi Europea avviene tramite canali digitali) anche se il gradimento degli utenti per l’insurtech è elevato (9 su 10 mostra predisposizione per le assicurazioni on demand). L’opinione dell’utenza indica un ritardo nella risposta ai nuovi bisogni con un’offerta assicurativa che, in generale, non riflette l’evoluzione delle abitudini di consumo. Secondo una recente ricerca McKinsey, l’85% dei millennial ritiene che le polizze assicurative non rispondano ai loro reali bisogni; l’82% degli assicurati cambierebbe compagnia se avesse un’opportunità; l’87% non è soddisfatto della gestione dei sinistri e dei servizi di assistenza.

La propensione del nuovo consumatore digitale si basa su esigenze chiare legate ad un nuovo profilo di offerta e di canale distributivo basato su un processo di acquisto nuovo che è rappresentativo dello sviluppo delle transazioni digitali.

Cosa cerca il nuovo consumatore digitale in termini di offerta

  • Maggiore flessibilità, legata a poter scegliere prodotti per durata, prezzo e complessità variabile;
  • Maggiore convenienza, legata a poter pagare prodotti solo per quanto realmente vengono utilizzati e con un rapporto qualità prezzo più vantaggioso;
  • Maggiore trasparenza, legata a poche informazioni chiave ed alla snellezza del processo di acquisto;
  • Maggiore personalizzazione, per offerte maggiormente calate sul profilo dell’utente e sulle sue reali esigenze;
  • Maggiore ingaggio, con un’offerta assicurativa che è in grado di fornire valore aggiunto all’utenti (Servizi, gamification, Shopping experience multichannel);
  • Migliore customer experience, con un acquisto semplice, veloce e in mobilità per tutti i prodotti semplici, rinunciando a documentazione complessa e linguaggio astruso;
  • Maggiore velocità di acquisto e di accesso ai servizi, con particolare enfasi sulla gestione dei sinistri, processo troppo articolato rispetto alle esigenze attuali.

Da queste esigenze emergono una serie di offerte nuove che non solo sono in grado di soddisfare le esigenze del nuovo consumatore ma sono in grado di aumentare la penetrazione dei prodotti assicurativi proprio per la propensione di tale consumatore alla protezione. Tali offerte sono distinte in:

  1. Prodotti in grado di coprire bisogni esistenti ma in modalità on demand (Instan Insurance, Micro Insurance, Pay per use, etc.)
  2. Prodotti in grado di coprire bisogni nuovi legati ad esigenze non presenti in passato (e.g. Sharing Economy, E.g Pandemia)
  3. Prodotti ad alto contenuto tecnologico che possono fare leva su tecnologie in rapida espansione (IOT, IA, Blockchain, etc)

Cosa cerca il nuovo consumatore digitale in termini di distribuzione:

  • Esperienza Digitale end-to-end con un’offerta assicurativa che è in grado di essere iniziata e completata online, fina alla gestione dei sinistri;
  • Omnicanalità al fine di poter far leva su differenti canali a seconda della convenienza e per ragioni di flessibilità;
  • Open Insurance con un’offerta assicurativa che è erogata e venduta da soggetti terzi non tipicamente assicurativi ma che integrano una proposizione di copertura ad una sua offerta di beni e servizi;
  • Mobile centricity che permette al consumatore di controllare la propria offerta e di goderne i servizi a valore aggiunto in mobilità, tramite applicazione.

Soddisfacendo le esigenze di protezione del nuovo consumatore digitale e la sua propensione all’acquisto non solo rinnoveremo l’offerta ma aumenteremo la penetrazione dell’offerta assicurativa